RELAZIONI INDUSTRIALI AREA VULTURE – MELFESE

L’area si occupa di tutte le problematiche inerenti i rapporti di lavoro.

In particolare, fornisce informazione, consulenza ed assistenza alle aziende nell’interpretazione e nella gestione dei contratti di lavoro, supporta gli associati nei rapporti con gli enti assicurativi e previdenziali. Interviene nella stipulazione di accordi integrativi a livello aziendale e provinciale. Fornisce assistenza nella conciliazione e transazione delle vertenze sindacali, presta consulenza per l’attivazione delle procedure di mobilità o di integrazione salariale (sia ordinaria che straordinaria), oltre che in materia di previdenza obbligatoria e di previdenza integrativa, di assistenza e assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, di ricorsi amministrativi vesro Ispettorato del Lavoro, INPS, INAIL, ASL etc., di procedimenti di licenziamento individuale e collettivo per riduzione di personale e/o cessazione di attività e di ogni utile assistenza nelle diverse tipologie di vertenze sindacali.

L’area, inoltre, svolge attività di rilevazione dei dati e delle informazioni statistiche sull’andamento del mercato del lavoro e fornisce specifica consulenza agli associati in materia di disposizioni normative e regolamentari per l’amministrazione del personale.

Esercita la rappresentanza, per conto delle imprese, in diversi enti ed istituzioni – Direzioni Regionali e Provinciali del Lavoro – enti ed istituti previdenziali ed assistenziali – INPS, INAIL – uffici degli enti competenti, a livello locale, in materia di politiche per il lavoro – Regione, ASL, Province etc. – e  intrattiene le relazioni con le rappresentanze locali delle organizzazioni sindacali dei lavoratori.

Responsabile d’area: ANTONIO LEOPARDI BARRA

 

Risorsa professionale: ANGELO FAMULARE

 

Politiche industriali

Fondo 394 SIMEST: proroga al 31 maggio 2022

Si informa che il Comitato Agevolazioni ha prorogato al 31 maggio 2022 l’apertura del Fondo 394/PNRR. Risultano ancora disponibili €360 milioni di euro per investimenti nella transizione digitale ed ecologica delle PMI a vocazione internazionale. Rimangono invariate le agevolazioni, che prevedono una quota a fondo perduto fino al 25% e tasso…
Leggi di più...