Confindustria Basilicata
Confindustria Basilicata
Via Di Giura – Centro Direzionale 85100 Potenza
Codice Fiscale 96051160768

Braia al talk Federmanager: “Competenze e reputazione aziendale fattori sempre più strategici”

Fare sistema, valorizzare le competenze – in particolare quelle manageriali – insieme a un più facile accesso al credito: sono per il presidente del Comitato Piccola Industria, Antonio Braia, le chiavi attraverso le quali anche le PMI lucane possono affrontare la complicata ed epocale sfida del post Covid.

E’ quanto emerso nel corso della sua partecipazione al talk organizzato da Federmanager “FederMaps. Geomanagement della crisi: manager e imprese del Mezzogiorno per orientarsi nella nuova normalità” che lo ha visto a confronto con il presidente Luigi Prisco, il coordinatore scientifico dell’Osservatorio presso 4Manager, Giuseppe Torre, il presidente di Federmanager Salerno, Armando Indennimeo, la plant manager di HT&L Fitting Italia srl, Stefania D’Adamo, il deputy managing director spring professional e Badenoch &CLark, Giuseppe Guerra e il senior manager spring professional, Antonio Corellas

“Le nostre imprese – ha detto Braia intervenendo nel corso dei lavori moderati dal giornalista Vito Verrastro – stanno affrontando con coraggio eccezionale la straordinarietà di questa fase senza precedenti. Io credo che uno dei maggiori fattori di successo sia la valorizzazione del capitale umano che, nonostante la crisi, deve continuare a essere il più grande investimento di un’impresa. Puntare sulle nuove generazioni che vanno considerate una risorsa non solo nel futuro, ma già a partire dal presente, in considerazione della naturale predisposizione all’innovazione, non solo tecnologica, di cui sono portatori e che in questo momento rappresenta il più significativo fattore di resilienza. 

Altra esigenza cogente per le nostre realtà produttive è sicuramente quella relativa a un più facile accesso al credito ed è per questo che come Confindustria Basilicata abbiamo inteso aderire al servizio di Assolombarda Bancopass che in questo momento rappresenta un utilissimo strumento per rafforzare la cultura del creditor delle nostre imprese. Accanto a questo, è importante puntare su responsabilità sociale d’impresa e reputazione aziendale come elementi strategici per determinare l’identità e quindi la riconoscibilità aziendale”.

A portare l’esperienza di una importante realtà imprenditoriale dell’indotto FCA di Melfi, la HT&L Fitting Italia, la plant manager Stefania D’Adamo che ha spiegato la “tempesta perfetta” che si è abbattuta su uno dei settori maggiormente colpiti dalla crisi e che ha rallentato i piani di investimento previsti per l’anno scorso legati al lancio dei modelli ibridi da parte di FCA.

RIASCOLTA IL WEBINAR