Confindustria Basilicata
Confindustria Basilicata
Via Di Giura – Centro Direzionale 85100 Potenza
Codice Fiscale 96051160768

Somma: “La crisi deve diventare detonatore di crescita per le imprese pronte a raccogliere la sfida del cambiamento” “

Manager e imprenditore: due figure chiamate a nuove e complesse sfide dall’emergenza Covid19. Se n’è parlato nel talk organizzato da Federmanager Basilicata, ricco di stimolanti riflessioni sull’argomento, che ha visto a confronto il presidente Francesco Somma con il presidente di Federmanger Basilicata, Luigi Prisco, il direttore scientifico dell’osservatorio di 4.Manager, Giuseppe Torre, e il direttore generale dell’Unibas, Giuseppe Romaniello.

“Si tratta di due figure accomunate, mai come in questo momento, dalla complicata gestione della transizione verso nuovi modelli organizzativi – ha dichiarato Somma, rispondendo alla domande del giornalista free lance, Vito Verrastro, che ha moderato i lavori –  Un processo che va accompagnato con la consapevolezza che la capacità di superare l’emergenza inedita che stiamo vivendo sarà direttamente correlata alla capacità di mettere in campo scelte in discontinuità rispetto alla fase di “vecchia” normalità. Questo dovrà avvenire attraverso una forte propensione all’adattamento e alla flessibilità, rispetto al nuovo contesto che ci attende, ma anche rispetto alle fasi di caos che, secondo le previsioni, continueranno a caratterizzare la nostra economia”.

“Sono fermamente convinto – ha continuato Somma – che la pandemia potrà essere un potente detonatore di crescita, aprendo grandi spazi di managerializzazione all’interno delle nostre aziende e determinando una maggiore maturità aziendale, come effetto delle capacità sviluppate per la gestione della crisi.

Alla luce di ciò, diventa prioritario pensare alle prossime generazioni di manager, da sostenere con adeguati percorsi di formazione, da avviare, a mio avviso, già dalle prime fasi dell’istruzione scolastica. Non si tratta solo di trasferire il sapere classicamente inteso,  ma anche di spingere sulle cosiddette soft skills – abilità sempre più richieste dalle aziende per gli incarichi dirigenziali di elevata responsabilità  – puntando a rafforzare una corrispondenza reale tra luoghi del fare e luoghi del sapere”.

“Il “pensiero nuovo” richiesto a manager e imprenditori, più complessivamente, dovrà permeare anche le scelte che le classi dirigenti di questa regione sono chiamate a compiere da qui ai prossimi mesi. Ed è questo il presupposto per la chiara richiesta che abbiamo avanzato  al Governo regionale di procedere subito alla definizione di un Piano strategico per la Basilicata, con il coinvolgimento di tutti gli attori dello sviluppo e le forze economiche e sociali. Un ambizioso piano di rilancio – ha concluso il presidente Somma – che abbia il coraggio di allocare le risorse, purtroppo non infinite, lungo alcuni determinati driver strategici. Tra le priorità non potrà mancare un nuovo piano industriale da cui il reale rilancio economico, sociale e culturale della regione non potrà prescindere”.

ASCOLTA IL WEBINAR