Confindustria Basilicata
Confindustria Basilicata
Via Di Giura – Centro Direzionale 85100 Potenza
Codice Fiscale 96051160768

De Biasio: “Innovazione è pilastro per il presente e per il futuro. Concertazione necessaria”

L’innovazione come chiave per tenere insieme le risposte all’emergenza e la programmazione per il futuro: il nel webinar promosso dal Pd di Basilicata, il vice presidente Salvatore Antonio De Biasio, a confronto, tra gli altri con la deputata Marianna Madia responsabile del Pd per l’Innovazione, con il consigliere regionale Roberto Cifarelli,  l’Ad Smau, Valentina Sordato e il professore dell’Unibas, Giovanni Schiuma.
“Seguendo la logica di evoluzione darwiniana che connota il nostro pensiero – ha detto De Biasio – condividiamo i dieci punti presentati dall’onorevole Madia. La Basilicata, da anni, anche grazie al contributo della nostra Confindustria, è riuscita ad agganciare i più virtuosi processi innovativi, attraverso la costituzione dei cinque cluster, puntando sugli asset strategici dello sviluppo del territorio (Aerospazio, Automotive, Bioeconomia, Energia e Industria Culturale e Creativa) e facendo così partire dalla nostra regione una rilevante eccellenza di pensiero di azioni, attraverso la creazione di sinergie virtuose tra mondo della produzione e mondo della ricerca. Un modello di declinazione territoriale delle S3 che è diventato riferimento anche per gli altri territori. Grazie all’impegno congiunto dei soggetti coinvolti, ne sono nati importanti programmi e i progetti che sono la imprescindibile base per guardare al futuro. Per andare avanti è però necessario dare seguito a una sana interlocuzione con il Governo regionale per poter orientare le scelte verso obiettivi condivisi. Il metodo della concertazione a monte dei provvedimenti deve diventare il metodo inderogabile. Questa è la marcia in più che bisogna assicurare, eliminando interruzioni traumatiche. Da tempo chiediamo un maggiore coinvolgimento dalle prime fasi e non a valle dei provvedimenti. Non possiamo permetterci pause e momenti di non ascolto”.