Confindustria Basilicata
Confindustria Basilicata
Via Di Giura – Centro Direzionale 85100 Potenza
Codice Fiscale 96051160768

Il tour letterario Campiello a Matera: connubio riuscito tra cultura e impresa

“Il Premio Campiello rappresenta l’esempio calzante di come il connubio tra cultura e impresa possa produrre risultati eccellenti. Valore, questo, fondante di Confindustria, che abbiamo voluto radicare anche sul territorio, promuovendo un dialogo costante tra questi due mondi, a sostegno la Capitale europea della Cultura. Potere ospitare oggi una tappa del tour letterario del Premio Campiello rappresenta un ulteriore, prestigioso tassello di questo percorso in cui cultura e impresa si alimentano vicendevolmente”.

Così il presidente di Confindustria Basilicata, Pasquale Lorusso, ha accolto i finalisti della 57esima edizione del concorso letterario promosso dalla Fondazione Campiello e da Confindustria Veneto che oggi ha fatto per la prima volta tappa a Matera con un evento realizzato in collaborazione con Confindustria Basilicata, il Gruppo tecnico cultura e sviluppo di Confindustria e Fondazione Matera Basilicata 2019.

Nella splendida cornice di Casa Cava, nel cuore dei Sassi, i numerosi partecipanti hanno avuto modo di conoscere da vicino la cinquina finalista del Premio e le rispettive opere di narrativa, grazie alle domande della giornalista Angela Maria Salvatore: Giulio Cavalli, “Carnaio” (Fandango), Paolo Colagrande, “La vita dispari” (Einaudi), Laura Pariani, “Il gioco di Santa Oca” (La nave di Teseo), Francesco Pecoraro, “Lo stradone” (Ponte alle Grazie) e Andrea Tarabbia, “Madrigale senza suono” (Bollati Boringhieri).

Presente alla tappa materana al tour letterario che precede la finale che si terrà il prossimo 14 settembre a Venezia, il presidente di Confindustria Veneto, Matteo Zoppas. “È un onore per me – ha dichiarato – portare per la prima volta il Premio Campiello a Matera, splendida Capitale Europea della Cultura 2019. Essere qui è emozionante. Matera ha infatti più di un denominatore in comune con il Campiello.  Penso Mariolina Venezia, nata qui, che con il romanzo “Mille anni che sto qui”, ha vinto l’edizione del 2007. Ma anche la stessa Casa Cava che ha un legame stretto con il Campiello: entrambi non sono semplicemente un luogo o un concorso, sono un “percorso” di crescita culturale”.

A portare i saluti istituzionali che hanno preceduto il confronto con i finalisti, anche il sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri e l’assessore alla Cultura, Giampaolo D’Andrea

QUI LE IMMAGINI DELLA SERATA

 

.