Confindustria Basilicata
Confindustria Basilicata
Via Di Giura – Centro Direzionale 85100 Potenza
Codice Fiscale 96051160768

Boccia a Potenza: “Così possono ripartire Paese e Mezzogiorno”

Un’Europa più forte, da costruire passando dalle politiche delle tattiche alle politiche dei fini, in cui l’Italia possa giocare una nuova grande stagione riformista, anche alla luce degli effetti della Brexit e un Mezzogiorno in grado di diventare hub di investimneti privati: parte da queste suggestioni la stimolante analisi del presidente Vincenzo Boccia, ospite (giovedì, 2 maggio) della tavola rotonda “Lo sviluppo possibile: idee per la Basilicata e il Mezzogiorno”, insieme al presidente Pasquale Lorusso, al vicepresidente Francesco Somma  e all’Ad di Invitalia, Domenico Arcuri.

Solo il punto di partenza di un confronto a 360 gradi sulle prospettive di sviluppo del Sud di un Paese, seconda manifattura d’Europa, che rimuovendo almeno una parte dei deficit di competitività potrebbe esprimere grandi potenzialità. Lavoro, occupazione, infrastrutture, nuovo approccio metodologico ancorato a definizione dei fini, certezza e rapidità dei tempi, efficacia degli interventi e misurabilità dei risultati, sono alcuni dei temi attenzionati. E poi l’idea di una società aperta, in grado di includere e non di escludere, non sulla base di una solidarietà gratuita ma attraverso una visione corretta del Paese. Anche attraverso uno sforzo di cambiamento richiesto ai corpi intermedi e ai partiti politici che per Confindustria si è tradotto nel passaggio da sindacato di imprese ad attore sociale, capace di dare una visione di futuro del Paese.

“L’industria è una miniera per il Paese, è la soluzione e non il problema”, dice il Presidente Boccia.

 

Tv e gionali l’hanno raccontata così:

Il Sole 24 Ore 

Il Corriere del Mezzogiorno

La Gazzetta del Mezzogiorno1

La Gazzetta del Mezzogiorno2

La Gazzetta del Mezzogiorno 3

La Nuova del Sud

Il Quotidiano